lunedì 2 aprile 2018

Disposable heart

Mio ritocco di un'immagine di cui non ho trovato la fonte.

Bene. Cioè, bene... bene un cazzo.

Abbiamo già capito che del mio cazzo non me ne faccio niente.

Ora, anche del mio cuore non è che me ne faccia molto. (Quanti pleonasmi!)

Cuore monouso.

(Cuore... attribuiamo ancora con una terminologia medievale al cuore funzioni che, in realtà, appartengono ad aree del cervello riguardanti la sua evoluzione medio-avanzata, cioè area tegmentale ventrale destra e nucleo caudato.

Vabbeh, ad ogni modo, procediamo con la nomenclatura da vulgata.)

Cuore monouso. Cuore a perdere.

Sono diviso fra l'amore irrealizzabile per una ragazza che mi manda fuori di testa e che mi fa venire delle malinconie atroci, con la quale mi dovrei vedere da mesi e mesi ormai ma che, per sua realistica ammissione di impegni e per mia oggettiva difficoltà patologica, temo di non incontrare mai; fra il cercare di non far male a una ragazza che impazzisce per me e che sarebbe una ragazza da sposare, che vuole fare un figlio con me (lei è veramente pazza e pazza non solo per questo, lo sono anch'io e rischieremmo di avere un figlio con una sensibilità straordinaria e una capacità di soffrire fuori dal comune)... cuore dissezionato.

E, poi, ci sono gli innamoramenti istantanei. E, giuraiddio, anche nello scrivere quella manciata di parole mi vengono le lacrime agli occhi.

L'ultimo riguarda lei. È proprio bella, nuda e pure vestita (male).

E va bene che il mio soprannome in georgiano vuol dire "puttana" (chi mi conosce conosce anche il mio soprannome) ma la mia non è voglia di scopare. Vedi l'episodio precedente. È proprio un perdermi con gli occhi e con l'area tegmentale ventrale destra e il nucleo caudato, bombardati da una sovraeccitazione di stimoli che mi fanno solo venire voglia di piangere e di sparire, da quanto mi sento inadeguato e uno schifo e come un sacco sordidamente afflosciato su se stesso.

E, poi, ancora, ci sono le ragazze con cui dormirei accoccolato tutta la notte, riempiendole di carezze e baci lievi. Non fosse che l'enuresi mi impedirebbe di affrontare la situazione con la dovuta serenità e anche i miei baci e le mie carezze ne risentirebbero.
Cuore schiantato contro un muro come le manine appiccicose che si trovavano nei pacchetti di patatine negli anni Novanta.

E, da ultimo, ci sono anche le ragazze cui donerei semplicemente un bell'orgasmo, al di là che siano belle o brutte, in simpatia, in amicizia, per generosità, ma sempre con 'sto cazzo di cuore. E non col cazzo perché, tanto, abbiamo visto quello fa un po' il cazzo che vuole.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

"Cuore... attribuiamo ancora con una terminologia medievale al cuore funzioni che, in realtà, appartengono ad aree del cervello riguardanti la sua evoluzione medio-avanzata, cioè area tegmentale ventrale destra e nucleo caudato"

Non sono d'accordo. Il cuore ha funzioni sue proprie che non si limitano a pompare sangue nell'organismo. È un organo complesso con un suo sistema "cerebrale" composto di neuroni (circa 40.000) e neurotrasmettitori esattamente come il cervello "cranico". Genera un campo elettromagnetico più potente di quello di tutti altri organi, che si estende fino a qualche metro fuori dal corpo (la componente elettrica é circa 60 volte superiore a quella del campo generato dal cervello, quella magnetica 5000 volte superiore). Il sistema nervoso del cuore riceve ed elabora informazioni, consente di imparare e prendere decisioni funzionali, invia continuamente segnali al cervello, che influenzano la funzione dei centri cerebrali superiori coinvolti nella percezione, cognizione, ed elaborazione emotiva. Il suo campo influenza continuamente tutto l'organismo. Se il ritmo cardiaco assume una forma coerente, sinusoidale, il campo magnetico è più organizzato e ciò comporta un aumento della sincronizzazione tra il cuore, il cervello e le altre funzioni fisiologiche, un maggiore equilibrio emotivo e migliori prestazioni cognitive.

E queste non sono credenze medievali. Né spicchio senso comune. É scienza, cazzo.

Quindi le funzioni che noi attribuiamo al cuore appartengono, in realtà, al cuore.
E il nucleo claudale si occupi di altro, grazie.
La vulgata medievale, anche se ritieni che sia ingenua e sorpassata, esprimeva benissimo ciò che la scienza sta verificando e constatando solo ora, a secoli di distanza. E il nostro cervello sarà pure evoluto a livelli iper-avanzati ma se poi ci ritroviamo delle teste di cazzo, quasi quasi è meglio che iniziamo a capire come funziona il cuore, e come raggiungere una coerenza energetica che ci faccia stare bene.
Altrimenti dosi massicce di ossitocina spray nasale. E cuori contro cuori, proprio.
Boom! Re-evoluzione.
Vulgata medievale contro area tegmentale ventrale destra.

[Dopotutto, non saremo mai evoluti a tal punto da non sentire più il bisogno di arrampicarci sugli alberi e costruirvi casette]

A.a.s.s.

Anonimo ha detto...

Ah, il senso comune è "spiccio", non "spicchio", anche se uno spicchio di senso comune fa meno danni del correttore automatico!

DICATVM MORITVRIS ha detto...

Ma io ti adoro. Mi hai fatto conoscere qualcosa che non conoscevo!

Alla fine, anche considerando la questione in ottica semplicemente "sistemica" e "olistica" è fuor di dubbio che ogni organo concorra al corretto funzionamento dell'organismo complessivo, che non siamo fatti a compartimenti stagni.

Quella dei neuroni, del campo elettrico e del campo magnetico, poi, è una figata assoluta!!! Tutto torna, tutto torna!
(Un po' tipo "Si... può... FAREEEE!!!" XD)

Ironia della sorte, o ironia della morte, questa settimana ho giusto giusto fatto un elettrocardiogramma prescrittomi dalla psichiatra tanto carina. Chi sa cosa ne salterà fuori.

Per il resto, non mi sfugge il lessico. Non mi sfugge. ;)

Anonimo ha detto...

Sì però vacci piano con queste adorazioni... non sono mica la madonna!! Se vai avanti così è un attimo: ti svegli una mattina che credi in dio!! ��
Ah ah vorrei proprio vederlo il grafico del tuo ecg... chissà che onde anomale!!
A.a.s.s.

Ricerca affannosamente nel blog mentre ti sale l'ansia

I miei tic verbali - Ricevi gli aggiornamenti via email

Le ossessioni più frequenti

metatestualismi enuresi psicofarmaci disoccupazione sintomi dissociativi inutilità psichiatra tanto carina sonno regressivo blog day hospital suicidio nausea amore insonnia mise en abyme schifo voglia di morire attesa della morte fare l'amore giramenti di testa massaggio patello sesso sigaretta elettronica psicologa MILF birra disturbo ossessivo-compulsivo merda piangere Brianza avvelenamento mentale casalinguo depressione hikikomori monza svenire terapia vescica neurologica ansia appetizioni compulsive dolori esaurimento lavoro lezioni musica paradosso ripetizioni spirale PUTTANATE astuzie della ragione ateismo bacio blogger coperta troppo corta delirio disorientamento fallimento febbre panico pizza rapporti sociali stack overflow Petrarca all-you-can-eat cinese autorità bergson cambiamenti di umore clinica psichiatrica doppio negativo facebook fissare nel vuoto g.g. allin le persone migliori litio nebbia negatività ovaie salcazzo scrittura seno serenotto sogno sorriso treni vita voglia di piangere vomito anatomia anatomia applicata annamaria franzoni backlink baretto bella ragazza brianzolaggine cadere cagare il cazzo cazzo dimagrire disturbi nella Forza emodialisi gavettone di piscio implosione incipitmorsnova invalido liceo lutto madre mi innamoro troppo facilmente morte nel cuore occasioni perse occhi occhi spenti orgasmo orizzonte degli eventi paura animalesca pensionati psicanalista pulizie recupero riso sensazione di febbre sensi di colpa sigarette sindrome dell'arto fantasma stare bene tempo-voglia testamento vecchietti vegetariano vivere in un incubo #creparegrazie Canova Final Destination Offspring Paolina Bonaparte addormentarsi per sempre alcol anima appendino attak attività fisica bellezza angelicata biotestamento bollette brutal truth buco nero bullismo cagarella cannibalismo cannone cantare cesso chimmesencula circuito elettrico cochi e renato colpa compressione correlativo oggettivo craving alimentare crolli culo dan lilker defunti depersonalizzazione derealizzazione discarica disconnessione dissimulare dolcezza donna con baffetti dormire durare elezioni emoscambio epitaffio fantozzi felicità fidanzato figa figabyte fregnacce geniale gola grattini harakiri il pranzo è servito ileopsoas impiccagione insalata kuolemanlaakso la discente cinquantenne lacrime agli occhi larva le casalingue mai abbastanza mamma anarchia mancanza mani menare le mani morire male mugolii nerd non aprite quella porta non c'è scelta obsolescenza programmata occhi chiusi odissea pannolino par condicio parcheggio pendolari percussioni piedi preservativi psicologia cognitivo-comportamentale ragazze resident evil ricordi sbiaditi s.o.d. sangue santi licheri sconosciute scrupoli seghe semiosi illimitata silenzio sistema nervoso siti di incontri slancio vitale società del controllo spam spiegazioni stormtroopers of death straight edge stupro subzero swinging from the noose tagliarsi le vene tenersi insieme the texas chainsaw massacre tirare a campare unes valpadana vecchiodimerda voce

Vuoi sconfortarti/mi? Ho sbagliato qualcosa? Aiuto!

Scrivimi via email cliccando qui! Aumenterai il numero delle variabili che devo tenere sotto controllo ma, magari, sarà un piacere!

Vuoi diventare mio/a mecenate?

Abbonati sul mio profilo Patreon cliccando qui! Le donazioni partono da 1 dollaro al mese