domenica 3 giugno 2018

La psichiatra tanto carina
e altre belle cose
- Parte II

Immagine tratta da un blog e da me ritoccata. Dubito, però, che il blogger abbia realizzato di sua mano il blog, quindi COL CAZZO che gli faccio backlink!
Ebbene, sì: anche la psichiatra tanto carina ha letto www.incipitmorsnova.com!

Proprio lei: quella con le creste iliache spettacolari e di cui si riconosce la bellezza fisica anche se cerca di nasconderla pudicamente!

Ciao, psichiatra tanto carina!

Allora, le cose sono andate più o meno così.

Venerdì scorso avevo appuntamento con lei alle 11:30 ed erano settimane che non vedevo l'ora di vederla: non per altro ma per parlare con qualcuno di qualificato che mi sappia capire al volo e che sia mio pari.

Perché sì, i lettori più attenti ricorderanno che la psicologa MILF, pur facendomi gran sesso, non penso mi capisca molto né colga molto il fatto che io viva gran parte del tempo con un metaforico Minipimer frullatore a immersione piantato nel cervello.

Ad ogni modo, sto divagando.

Bella giornata di sole, bermuda e maglietta di Guerre Stellari, biciclettata fin dalla psichiatra, arrivo giusto qualche minuto prima del colloquio, entro.

Siccome lei mi aveva detto di annotarmi i sintomi degli ultimi, visto che l'ultima volta (2 o 3 settimane fa) non me li ricordavo (ancora, problemi di memoria a breve termine), le ho detto che avevo scritto un post in merito sul mio blog personale.

Neanche il tempo di tirare fuori il cellulare per leggere e lei mi chiede di darle l'indirizzo per guardarlo insieme al computer, anche perché lei sa che mi piace scrivere.

Se questa cosa, una volta, mi avrebbe imbarazzato un sacco, questa volta non mi ha fatto fare una piega.
L'unica indecisione che ho avuto era se darle l'URL col dominio o quello di Blogger, PER DIRE.

Le ho anche detto che era citata anche lei, ovviamente in forma anonima.

Ha aperto il sito, mi ha chiesto che post guardare e, a parte che la connessione faceva pena o erano nascosti i contenuti multimediali, siamo andati al post.

Abbiamo passato in rassegna i sintomi, opportunamente (ma non premeditatamente) evidenziati in grassetto e mi ha detto che le avevo già riferito sulla mancanza di memoria - cosa che non fa che ribadire che sto avendo crescenti problemi di memoria.

Non sto qui a tediarvi ripetendo l'elenco dei sintomi dal post: dico solo che anche lei è arrivata alla stessa conclusione cui ero arrivato io diversi post fa, nell'analizzare quello che mi succede, cioè che ci sono tre livelli:

"
  • il mio corpo;
  • la mia mente nello stato più animalesco del termine;
  • la mia mente razionale che riprendeva e analizzava il tutto, senza trarne conforto
"

La questione dell'enuresi e dell'incontinenza in corrispondenza delle soglie da varcare risulta riconducibile a un trauma infantile di cui ho chiara memoria - anzi, più di uno, tutti riguardanti l'impedimento dell'espletamento dell'espulsione di urina e feci.

Naturalmente, anche in questo caso, l'aver memoria di quegli eventi e l'averli chiaramente ricollegati a ciò che mi sta succedendo ora, a 25 anni circa di distanza, non cambia una virgola nel mio malessere.

Ce l'abbiamo entrambi presente, sia la psichiatra tanto carina, sia io.

Resta ancora da spiegare il sonnambulismo.

[E resta ancora da spiegare come io possa trovare un minimo di serenità, che non sia l'esaurirmi zappettando per ore sotto al sole o badando all'orto dei miei quella decina di giorni quando sono via.

Giustamente, fra l'altro, la psichiatra tanto carina ha sottolineato che quella decina di giorni sono comunque un'eccezione, che non possono durare per sempre: peggio mi sento, perché vuol dire che la mia serenità può solo essere limitata.

Di più: le ho anche detto che non saprei come gestire un eventuale mio stare bene - cosa che mi hanno detto anche due persone a me molto care, rispetto a se stesse.
Mi ha risposto, seria, che è una frase veramente pesante quella che ho detto.

E non l'ha detto come se io stessi facendo il melodrammatico: una frase del genere È effettivamente pesante, soprattutto se si considera che io, nella situazione attuale, NON STO BENE
Ancora una volta, sono sotto scacco.
Ancora una volta, sono dentro un catch 22.]

Visto il fallimento di sonniferi e la scarsa efficacia di ansiolitici, [poi,] me li sta sospendendo gradualmente; ora [li sto sostituendo] un antipsicotico iniziando a dosaggi minimi ma, se venerdì sera l'ho preso e mi sembrava di non capire più un cazzo, stasera l'ho preso ed eccomi qui a scrivere all'1:38 di notte.
Mi sa che venerdì sera, semplicemente, ero in preda ai soliti marosi emotivi, nulla più.
Ma si vedrà.

Mi ha comunque fatto bene parlare con lei: gli incontri con lei mi danno sollievo, non mi sono fatto problemi a dirglielo ancora una volta, come anche non mi sono fatto problemi a chiederle se l'anello che avesse all'anulare fosse un regalo della nonna o un anello di fidanzamento.
È un anello di fidanzamento e non sono altro che contento per lei!

Poi sono uscito, mi sono seduto su una panchina vicino a dei gelsomini (adoro il loro profumo), con lo scrosciare del Lambro lì vicino, a sfumacchiare un po': bellissimo.

Gli incontri con la psichiatra tanto carina sono sempre qualcosa di paraorgasmico (le ho detto anche questo, due volte fa) o sono come se la mia mente andasse alle terme: fermarmi un attimo sotto il sole a fumare fa prolungare ancora per un po' il piacere dell'incontro.

È davvero una persona speciale per me.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono felice per te! I momenti di serenità, in una vita difficile, valgono il doppio! A.a.s.s.

DICATVM MORITVRIS ha detto...

:)))))

Ricerca affannosamente nel blog mentre ti sale l'ansia

I miei tic verbali - Ricevi gli aggiornamenti via email

Le ossessioni più frequenti

metatestualismi enuresi psicofarmaci disoccupazione sintomi dissociativi inutilità psichiatra tanto carina sonno regressivo blog day hospital suicidio nausea amore insonnia mise en abyme schifo voglia di morire attesa della morte fare l'amore giramenti di testa massaggio patello sesso sigaretta elettronica psicologa MILF birra disturbo ossessivo-compulsivo merda piangere Brianza avvelenamento mentale casalinguo depressione hikikomori monza svenire terapia vescica neurologica ansia appetizioni compulsive dolori esaurimento lavoro lezioni musica paradosso ripetizioni spirale PUTTANATE astuzie della ragione ateismo bacio blogger coperta troppo corta delirio disorientamento fallimento febbre panico pizza rapporti sociali stack overflow Petrarca all-you-can-eat cinese autorità bergson cambiamenti di umore clinica psichiatrica doppio negativo facebook fissare nel vuoto g.g. allin le persone migliori litio nebbia negatività ovaie salcazzo scrittura seno serenotto sogno sorriso treni vita voglia di piangere vomito anatomia anatomia applicata annamaria franzoni backlink baretto bella ragazza brianzolaggine cadere cagare il cazzo cazzo dimagrire disturbi nella Forza emodialisi gavettone di piscio implosione incipitmorsnova invalido liceo lutto madre mi innamoro troppo facilmente morte nel cuore occasioni perse occhi occhi spenti orgasmo orizzonte degli eventi paura animalesca pensionati psicanalista pulizie recupero riso sensazione di febbre sensi di colpa sigarette sindrome dell'arto fantasma stare bene tempo-voglia testamento vecchietti vegetariano vivere in un incubo #creparegrazie Canova Final Destination Offspring Paolina Bonaparte addormentarsi per sempre alcol anima appendino attak attività fisica bellezza angelicata biotestamento bollette brutal truth buco nero bullismo cagarella cannibalismo cannone cantare cesso chimmesencula circuito elettrico cochi e renato colpa compressione correlativo oggettivo craving alimentare crolli culo dan lilker defunti depersonalizzazione derealizzazione discarica disconnessione dissimulare dolcezza donna con baffetti dormire durare elezioni emoscambio epitaffio fantozzi felicità fidanzato figa figabyte fregnacce geniale gola grattini harakiri il pranzo è servito ileopsoas impiccagione insalata kuolemanlaakso la discente cinquantenne lacrime agli occhi larva le casalingue mai abbastanza mamma anarchia mancanza mani menare le mani morire male mugolii nerd non aprite quella porta non c'è scelta obsolescenza programmata occhi chiusi odissea pannolino par condicio parcheggio pendolari percussioni piedi preservativi psicologia cognitivo-comportamentale ragazze resident evil ricordi sbiaditi s.o.d. sangue santi licheri sconosciute scrupoli seghe semiosi illimitata silenzio sistema nervoso siti di incontri slancio vitale società del controllo spam spiegazioni stormtroopers of death straight edge stupro subzero swinging from the noose tagliarsi le vene tenersi insieme the texas chainsaw massacre tirare a campare unes valpadana vecchiodimerda voce

Vuoi sconfortarti/mi? Ho sbagliato qualcosa? Aiuto!

Scrivimi via email cliccando qui! Aumenterai il numero delle variabili che devo tenere sotto controllo ma, magari, sarà un piacere!

Vuoi diventare mio/a mecenate?

Abbonati sul mio profilo Patreon cliccando qui! Le donazioni partono da 1 dollaro al mese